Benvenuti nel magnifico mondo di una che avrebbe voluto fare la disegnatrice

Per non capirci niente

Il giorno che mi hanno chiesto -o meglio, imposto- di disegnare con semplicità, ricordo di essermi sentita in difficoltà. Perchè la semplicità non è semplice…incredibile ma vero. Semplicità, significa ridurre tutto ai minimi termini, tenere solo ciò che è davvero necessario e convincersio che vada bene così. I cubisti, dopo tutto, ragionavano così, riducendo tutto al cubo. Ma dato che l’idea del geometrismo l’hanno già avuta loro, a noi tocca inventarci qualcosa di nuovo, o una rielaborazione di qualcosa che già esiste, purchè la si venda bene.

Quel giorno, il mio sesto senso mi ha detto di usare gli acquerelli…e lo ha fatto impunemente, perchè io non ne sono mai stata capace.
-”Si vede che non li sai usare, ma lo scopo l’hai raggiunto’‘- mi disse uno dei docenti.

 

 

Almeno è comprensibile…vero????

Annunci
Questa voce è stata pubblicata il 27 marzo 2012 alle 13:41 ed è archiviata in accademia, cose così, idee strambe. Aggiungi il permalink ai segnalibri. Segui tutti i commenti qui con il feed RSS di questo articolo.

Un pensiero su “Per non capirci niente

  1. Anonimo che inizia con la M in ha detto:

    Si si, è comprensibile, ma quella gamba dietro rovina tutto
    u.u

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: